Matrimonio nella Cattedrale di Trani

Giorgio e Francesca scelgono la Cattedrale di Trani per il loro matrimonio.

Lui siciliano e lei pugliese, ad oggi entrambi vivono e lavoro a Milano. La Cattedrale di Trani, imponente e maestosa, è stata il loro vero primo amore che ha permesso questo incontro tra due regioni con una forte appartenenza alla terra, alla natura e al sud Italia.

Avevano voglia di far vivere ai loro ospiti un giorno di festa ma allo stesso tempo un matrimonio elegante e autentico all’interno di una Tenuta pugliese, Tenuta Montevitolo, per rappresentare i colori, prodotti  e materiali locali, come la terracotta e ceramica.

La sposa sceglie di indossare un abito romantico made in italy di Andrea Sedici con ricami e fiori in rilievo,  e scarpe totalmente nude ma ricoperte di swarovski di  Louboutin Paris.

UNA PALETTE COLORI TRA TERRACOTTA E CARAMELLO

La stationery romantica e delicata su doppia carta di cotone bianco caldo è custodita all'interno di una busta trasparente con chiusura in ceralacca bianca, come altri elementi ad esempio tag in carta di cotone con nappina e menù.

Una palette dalle mille sfumature color terracotta, beige, caramello e punta di rosa, ma allo stesso tempo una scelta floreale molto ricercata di rose inglesi, anthurium bianco e pampas. Una mise en place dallo stile contemporaneo con assenza di tovagliato e runner, ma impreziosita da più elementi come vasi grandi in terracotta, mono fiore, ciotole in ceramica, segnaposti nominali su tag con nappine, piastrelle fatte a mano e candelieri in oro moderni.

Una cena delicata quasi silenziosa dove gli ultivi creano stupore, accompagnati da uno swing delicato. Un sogno che si realizza quello di Giorgio e Francesca.

CHIUDI MENU'